Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

La Scuola Regionale dello Sport del Piemonte si pone come obiettivo quello di fornire supporto al mondo dello sport regionale per l’aggiornamento e la formazione del personale tecnico, organizzativo ed amministrativo in relazione alle esigenze che lo sviluppo delle attività sportive e le variazioni legislative e normative richiedono.

In particolare, il mondo sportivo si trova di fronte ai problemi connessi alla costruzione, gestione e sviluppo degli impianti sportivi, all’adeguamento alle norme di sicurezza, all’aggiornamento delle tecniche sportive, alla diffusione della cultura sportiva attraverso iniziative quali seminari e convegni, con particolare attenzione ai giovani ed agli anziani, quindi alle esigenze di adeguate tecniche propedeutiche ed all’organizzazione delle attività per mantenere e migliorare lo stato di salute. Da questo punto di vista è necessario divulgare in tutta la popolazione sportiva una migliore conoscenza dei pericoli e dei danni connessi con il doping e l’abuso di farmaci.

In quest’ottica la scuola vuole essere al servizio:

  • dell’utenza per fornire una formazione strettamente adeguata alle necessità lavorative immediate, anche utilizzando metodologie didattiche innovative;
  • delle istituzioni competenti al fine di collaborare alla definizione degli standard formativi regionali relativi a figure professionali in campo sportivo.

La “mission” della Scuola dello Sport è quella di offrire ai potenziali allievi un servizio che risponda alle loro esigenze e che li accompagni in un percorso strutturato favorendone la crescita professionale. Le proposte vanno dalla formazione professionale avanzata alla formazione e all’aggiornamento permanente per tecnici, operatori e dirigenti.

Il principio base della politica per la qualità è quello di perseguire il continuo soddisfacimento delle aspettative dei Clienti. L’alta direzione concorda sui seguenti principi (vision) che costituiscono la base della propria politica della qualità:

  • Condurre la Scuola avendo come base i principi definiti nel Sistema di Gestione per la Qualità e Accreditamento, al fine di poter raggiungere il miglior livello qualitativo possibile.
  • Creare un gruppo di lavoro che, attraverso un’attiva collaborazione e il pieno coinvolgimento possa progettare e realizzare obiettivi formativi e organizzativi definiti.
  • Garantire l’aggiornamento e la crescita costante delle competenze professionali del personale.
  • Predisporre e rivedere periodicamente gli indicatori che consentono di valutare l’efficacia delle attività e la soddisfazione dell’utenza e dell’intero processo di gestione nell’ottica del miglioramento continuo delle attività.
  • Condurre un’organizzazione interna (sistema di gestione della qualità) capace di recepire e correggere i disservizi e di individuare esigenze insoddisfatte in modo da evitarne il ripresentarsi.
  • Predisporre il riesame periodico dei processi fissando come obiettivi cardine il raggiungimento di livelli di efficacia e di efficienza previsti dal sistema qualità e accreditamento regionale e implementare i risultati definendo gli obiettivi nel piano di miglioramento.            

La Scuola ritiene quindi obiettivi fondamentali:

  1. Rafforzare il gruppo di lavoro attuato per la progettazione e realizzazione di obiettivi formativi ben finalizzati, estendendo la formazione al processo di valutazione dei risultati della didattica e mantenendo rapporti costanti fra i membri ed una comunicazione continua con gli esperti del settore;
  2. Mantenere un contatto continuo con le Federazioni Sportive, le Discipline Sportive Associate, gli Enti di promozione, le Istituzioni pubbliche e private che si occupano di organizzazione di attività sportive per uno scambio di informazioni che possa permettere di adeguare le iniziative della Scuola alle esigenze del territorio;
  3. Promuovere la qualità ed il miglioramento continuo della propria attività attraverso la raccolta sistematica di dati di risultato sui propri servizi, secondo le indicazioni dei Piani di Miglioramento e degli indicatori di efficacia efficienza previsti dal Sistema di Gestione della Qualità e dall’Accreditamento della Regione Piemonte; in questo quadro si inserisce il rinnovo della Certificazione ISO 9001 per il triennio ottobre 2013 – ottobre 2016 ed mantenere l’accreditamento della Regione Piemonte quale ente formatore e partecipare a bandi di formazione finanziati.
  4. Raccogliere le esigenze formative dei vari soggetti definendo le linee guida per la progettazione di iniziative formative.

Banner 2